Eventi

In collaborazione con

San Lazzaro in transizione

Brevi informazioni sul calendario quadrimestre gennaio-aprile 2020

La programmazione di eventi ad arricchimento del BioMercato segue
un’ articolazione quadrimestrale.
I temi dei mesi gennaio-febbraio affrontano tematiche importanti che abbiamo voluto subito inserire ad inizio d’anno: la nuova telefonia 5G e il tema della crisi climatica.
Questi temi sono proposti per creare sensibilità tra i cittadini all’insegna della conoscenza dei fatti e degli impatti ambientali sull’ecosistema.
Gli eventi di marzo ed aprile riprendono da un lato l’importanza di un linguaggio aggiornato per affrontare le sfide del futuro e dall’altro ci mostra uno spaccato concreto – la ricomparsa dell’ulivo nella nostra regione – tra tradizione e radici antiche e il riaffermarsi della coltura dell’olivo come importante elemento del paesaggio rurale e ruolo di salvaguardia ambientale.
Attività sospesa causa Coronavirus

PREMIO IL “LAZZARINO D’ORO”

Il premio “Lazzarino d’Oro” è arrivato alla sua XV^ edizione accrescendo di anno in anno l’attenzione e il richiamo attorno a questo evento unico nel panorama comunale. Il riconoscimento, conferito a cittadini che abbiano portato agli onori della cronaca la città di San Lazzaro nei più diversi ambiti: sociali, culturali, sportivi, imprenditoriali, storici e solidaristici, è nato da un idea di Franco Grazia, in quel tempo segretario del Centro sociale anziani “La Baita”, e si è avvalso dell’immediato ed entusiastico appoggio di Mario Zini e Giovanni Bettazzi, rispettivamente presidente e vice-presidente del Centro e dell’approvazione unanime del C.d.G..

Fondamentale per la riuscita dell’iniziativa si è rivelato il patrocinio del Comune di San Lazzaro, della Provincia e della Regione.

Il Lazzarino, oltre, ad evocare per assonanza il nome della nostra città, è anche il modo in cui dialettalmente veniva chiamato il crataegus azarolus, un vegetale che cresceva selvatico, producendo come frutto piccole mele, nel nostro territorio e che oggi è quasi completamente sparito.

Il premio consiste proprio in una riproduzione in oro e a grandezza naturale di tale frutto supportato da un ramoscello su piedistallo ligneo.

Fin dalla sua prima edizione, nel 2004, il “Lazzarino d’Oro” si è avvalso di una commissione composita e rappresentativa delle diverse realtà che operano attivamente sul nostro territorio e che poteva contare su profondi conoscitori della nostra città e delle sue istituzioni a cominciare dal sindaco, per continuare col parroco del capoluogo e poi un noto medico e artista, un giornalista editore, un rappresentante sindacale, un rappresentante dei commercianti, un rappresentante di Prometeo, un esponente del mondo culturale sanlazzarese, un esperto partecipante alle varie attività amministrative oltre ai soci del Centro sociale Anziani.

A tutt’oggi sono stati assegnati 15 Lazzarini d’Oro. Ecco qui l’album dei premiati 2004 – 2018 dagli archivi di Giancarlo Fabbri e Centro Malpensa, l’album è soprannominato “CAROSELLO PREMIATI 2004-2018 – presentazione.

CAROSELLO PREMIATI 2004-2019